carniello esterno

ISTITUTO PROFESSIONALE

Settore industria

ARREDI E FORNITURE D’INTERNI

ISTITUTO TECNICO

Settore tecnologico

GRAFICA E COMUNICAZIONE

Situata a cavallo fra le province di Pordenone e Treviso, al centro di uno dei principali distretti del mobile in Italia e nel mondo, Brugnera ne rappresenta il naturale centro geografico e produttivo. Le principali basi sociali e culturali per la nascita del Distretto del Mobile Livenza, vanno ricercate nel periodo precedente la seconda guerra mondiale. L'economia locale era, almeno fino ai primi anni del secolo scorso, da considerarsi ancora sostanzialmente agricola e con la gestione delle terre a mezzadria costituì sia un inevitabile vincolo alla povertà come anche un forte stimolo all'imprenditoria. Alla famiglia a mezzadria infatti, ricevuti in gestione casa e terreno, rimaneva la metà del raccolto ed era quindi incentivata al lavoro e al miglioramento della produttività. In questo contesto di società operosa, quasi completamente autarchica e sostanzialmente analfabeta, erano presenti nel territorio alcune segherie e varie botteghe artigiane di falegnami (marangoni), allontanatisi da Venezia a causa del declino della Serenissima ma che avevano conservato, quasi per intero, il grande patrimonio di conoscenze e abilità artistiche dei secoli precedenti. Il terzo ingrediente, a livello più strettamente locale, fu l'istituzione, nel primo trentennio del '900, di una scuola professionale a Francenigo assiduamente frequentata da ragazzi e lavoratori desiderosi di affrancarsi dalla povertà e dall'analfabetismo. Fu quindi nei primi anni '50 quando, sotto la spinta della ricostruzione post-bellica, dalle premesse sopra descritte iniziarono a concretizzarsi le prime industrie del mobile, nei primi tempi rivolte al mercato interno poi sempre maggiormente dedicate all'esportazione, dapprima in Europa e quindi progressivamente verso l'intero mercato mondiale. Il distretto del mobile ha avuto negli anni varie fasi di maturazione e nel 1974, per rispondere alla crescente domanda di personale qualificato, con il sostegno economico del Comune e del Consorzio degli Industriali è sorto l’Istituto del mobile di Brugnera. Nel 1988 l’Istituto conseguiva l’autonomia e diventava sede principale, con gli uffici di presidenza e di segreteria. Successivamente, in un'ottica di razionalizzazione delle strutture scolastiche regionali, vi fu la fusione con la sede di Sacile (settore meccanico ed elettronico), assetto che rimane quello attuale. Attualmente il nostro distretto del mobile conta più di 1000 aziende, occupa circa 20.000 persone e contribuisce in modo sostanziale a quel Made in Italy che rappresenta l'eccellenza italiana nel mondo. L'operosità e capacità di innovazione è stata messa a dura prova dalla recente crisi economica, a causa della quale anche il settore del mobile è chiamato ad una ulteriore evoluzione verso la flessibilità e qualità sempre più spinte; nuovi stimoli anche per il futuro del nostro Istituto.
Sede“B. Carniello”Brugnera , Via Galilei 7 - Tel. 0434.623857